Come Rassodare i Glutei

Quanto tempo occorre per rassodare i glutei? E quali sono gli esercizi da fare in casa più efficaci? Ecco alcune indicazioni utili per voi! Innanzitutto, voglio parlarvi del fattore “tempo”. Quanto tempo bisognerà impegnarsi per avere glutei tonici e un lato B davvero perfetto? Tutto dipende da quanto vi impegnerete nel vostro percorso. Se oltre a rassodare i glutei, dovrete anche perdere qualche chilo di troppo, sarà necessario seguire una dieta bilanciata e dimagrante. Detto questo, come sempre grande importanza nel nostro percorso rivestirà la costanza, senza la quale avremo perso in partenza.

Allenatevi almeno tre volte a settimana eseguendo non solo gli esercizi mirati, ma anche della corsa (mezz’ora ogni giorno sarebbe l’ideale), e cambiando le vostre abitudini. Al posto delle scale mobili, quando è possibile, scegliete le scale normali. Invece di recarvi al lavoro in auto, scegliete di farlo a piedi, e noterete presto dei miglioramenti. Seguendo questi semplici consigli, nell’arco di pochi mesi il vostro “sedere” sarà finalmente tonico e davvero splendido.

Detto questo, quali saranno gli esercizi più indicati per rassodare i glutei? Senza dubbio, dovrete eseguire tre sessioni di squat da 20 ciascuna, seguita da degli affondi frontali e laterali (davvero utilissimi per rassodare gambe e lato B), e dell’ottimo Step, con o senza manubri.

Per rassodare il fondoschiena, sarà molto utile anche il “ponte”, ovvero il sollevamento del bacino. Coricatevi per terra in posizione supina, con le mani lungo i fianchi, le gambe piegate e leggermente divaricate e la pianta dei piedi poggiata a terra. A questo punto sollevate il bacino contraendo gli addominali verso il basso. Rimanete in posizione e tornate quindi a quella di partenza. Ripetete l’esercizio 15 volte per tre serie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *